PATATE
crostini8
PRODUZIONE DI FORMAGGI A SENNI_LEOPOLDO _CECCHI_GASTRONOMIA_01
tortelli01
tortelli02
DSC_6625
MUGELLO_Marco_Lorini_01
Stefano_Aramini_gastronomia01
Paolo_Marracchi_gastronomia01Br
marta mostra 2012 -01
PATATE
Paolo_Marracchi_gastronomia01Br
Stefano_Aramini_gastronomia01
tortelli01
MUGELLO_Marco_Lorini_01
tortelli02
crostini8
PRODUZIONE DI FORMAGGI A SENNI_LEOPOLDO _CECCHI_GASTRONOMIA_01
marta mostra 2012 -01
DSC_6625
291098_20Ottenere l'autorizzazione per la raccolta dei funghi in Toscana
Autorizzazione alla raccolta dei funghi nel territorio della regione Toscana

La legge regionale n. 16 del 22/3/1999 che disciplina l'attività di raccolta dei funghi epigei spontanei è stata in parte modificata dalla legge regionale n. 68 del 22/12/1999 e più recentemente, dalla legge regionale n. 58 del 17/11/2010, entrata in vigore il 1 gennaio 2011, che ne modifica alcuni aspetti sostanziali a cominciare dal fatto che è la Regione Toscana, e non più il Comune di residenza, a rilasciare l'autorizzazione per la raccolta dei funghi sul territorio toscano.

L'AUTORIZZAZIONE È COSTITUITA DALLA RICEVUTA DEL VERSAMENTO, SUL CONTO CORRENTE POSTALE N. 6750946 INTESTATO ALL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE, DEGLI IMPORTI STABILITI ALL'ARTICOLO 8.

Autorizzazione per i residenti in Toscana
I residenti in Toscana devono versare 13 euro per sei mesi oppure 25 euro per l'intero anno; tali importi sono ridotti della metà per chi risiede nei territori classificati montani ai sensi della L.991/1952.
Di analoga riduzione beneficiano i soggetti di età compresa fra i 14 ed i 18 anni che abbiano frequentato un corso di informazione ed educazione organizzato dalla Amministrazioni provinciali o dalle Comunità montane ed abbiano ottenuto il relativo attestato di frequenza.
Autorizzazione per i non residenti in Toscana
I non residenti in Toscana devono, invece, versare 15 euro per un giorno, oppure 40 euro per avere diritto alla raccolta per sette giorni consecutivi.
In base a specifiche convenzioni con la Giunta regionale, i Comuni possono attivare ulteriori modalità di riscossione degli importi per i non residenti. In questo caso viene riconosciuta agli Enti una parte degli introiti (comunque non superiore al 25 per cento).
Si ricorda, inoltre, che:
Nella causale del versamento (obbligatoria)
deve essere riportata la seguente indicazione:
"RACCOLTA FUNGHI" .
I non residenti in Toscana, a seconda della scelta effettuata (autorizzazione giornaliera o settimanale) dovranno annotare nello spazio della causale, anche la data o l'indicazione della settimana (es. 20/5/2011 oppure da 1/6/2011 a 7/6/2011)
I dati della persona che effettuerà la raccolta devono essere riportati sul bollettino; analogamente, nel caso di versamento effettuato da chi esercita la potestà genitoriale per conto di minori di anni diciotto, dovranno essere riportate le generalità del minore. La ricevuta del versamento va conservata e portata con se al momento della raccolta dei funghi unitamente ad un documento di riconoscimento ed esibita al personale preposto alla vigilanza
Il limite giornaliero di raccolta è fissato a tre chilogrammi di funghi per persona; tale quantitativo è elevato a dieci chilogrammi giornalieri per la raccolta nel Comune di residenza, da parte dei residenti nei territori classificati montani.

Scarica il pdf.
INFO: numero verde URP Regione Toscana : 800-860070

Mugello in pills

Discover Mugello in your next holiday in Tuscany, suggestions for spending 1, 3 or 5 days in Mugello

 

       

Mugello guide books


You can ask for the guide books through a form or via e-mail. Discover Mugello in your next holiday in Tuscany!

 

Find us on facebook